"Sei sicuro che comprare borse false NON sia una cosa grave,
che mette a rischio migliaia di posti di lavoro e il futuro dei nostri giovani?"

Sei una persona sempre in prima linea per salvare il mondo
e hai voglia di partecipare a questa battaglia?

"SALVIAMO IL MADE IN ITALY COMPRANDO BORSE ORIGINALI!"

Mi sono sempre chiesta perchè tante persone comprano borse false.

Le risposte che mi sono data più spesso, sono legate alla mancanza di cultura, al ceto sociale di appartenenza e all'esigenza atavica di voler apparire.

Queste erano le risposte che mi davo fino a qualche anno fa, fino a quando la contraffazione non ha cominciato a toccarmi direttamente.

Perchè?

Mi chiamo Ornella Auzino, sono napoletana e mi occupo di produrre borse conto terzi.

Per amore del mio lavoro e per oppormi alla contraffazione da anni racconto tutto quello che c'è dietro al mondo delle borse originali, ovvero prodotte e vendute attraverso il mercato legale.

Per questo ho creato un canale YouTube sul quale pubblico tutte le recensioni delle borse che acquisto e che testo per chi mi segue.

Si hai letto bene, COMPRO e non faccio video sponsorizzati perchè trovo fondamentale dare voce e contribuire allo sviluppo dei brand più o meno conosciuti, che sono in linea con la mia possibilità di spesa.

Comprando le borse, approfondisco la storia del brand e scopro così tante realtà meravigliose.

Storie di artigiani e famiglie che passano ore in azienda per creare oggetti meravigliosi che comunemente chiamiamo borse.
Storie di attività e brand che hanno meno spazio sul web e sui media tradizionali, rispetto ai brand contraffatti.

Il mio lavoro di studio ed approfondimento non si è fermato qui.

Mi sono accorta che anche i brand del lusso hanno cominciato a perdere fette di mercato a causa della contraffazione, per un fenomeno terrificante che è quello dell'overrunning.

La conclusione a cui sono arrivata è che sia i piccoli brand, che i grandi sono penalizzati da chi compra le borse false, fake, pezzotte (insomma ci siamo capiti!).

Potresti dirmi: "E a me cosa interessa, il problema è loro e non il mio… Io sono libera di scegliere."
"Abbassate i prezzi"
"e poi il Made in Italy non si fa più in Italia"

Comprendo da queste risposte ricorrenti che manca proprio un pezzo di informazione e che inevitabilmente questo tipo di mancanza sta modificando anche l'educazione che diamo alle nuove generazioni, ai nostri figli.

Quando tu pensi ad una borsa, non pensi al lavoro che c'è dietro per crearla. Non pensi a tutta la filiera produttiva fatta di fabbriche, di operai e di famiglie che grazie a questo vivono e costruiscono il loro futuro.

Non pensi ai negozi che vendono regolarmente e danno lavoro a commessi, magazzinieri, ecc.

Non pensi alle logistiche, ai trasporti e chi più ne ha, più ne metta.

Da tutto questo si generano flussi legali come tasse e contributi.

Ti pare poco?

La contraffazione genera solo illegalità e sfruttamento, queste sono due fattori certi.

Per questi motivi, qualche mese fa ho deciso di buttare giù tutte le informazioni che ho raccolto nel corso degli anni e creare questo libro:

FAKE? NO GRAZIE.

Tutto quello che non ti dicono sulla contraffazione

Voglio fare una chiacchierata con te e credo che i libri, in quest'era super tecnologica, rappresentino ancora un buon modo per fermarsi a riflettere.

Cosa troverai in questo libro?

  1. La contraffazione raccontata in maniera semplice, come se fossimo io e te al bar, davanti ad un caffè
  2. I danni della contraffazione per il vero Made in Italy
  3. Alcune pagine per scrivere le tue riflessioni

Ti ho convinto?

So bene che riesce difficile al giorno d'oggi pensare che ci sia qualcuno che faccia battaglie senza avere un diretto ritorno e quindi non ti biasimo se trovi tutto strano.

La crisi di questi tempi ci sta insegnando che c'è gente che lucra sulla salute dei popoli e non si fa scrupoli a favorire chi garantisce loro un guadagno cospicuo.

Perchè dovresti fidarti di me?

Perchè ho cominciato questa battaglia tanti anni fa, molti giornali online e quotidiani ne hanno parlato.

Io sto provando a realizzare un sogno e per farlo ho bisogno anche di te.

Nel mio primo libro mi sono dedicata a raccontare la mia storia e come sono rimasta a Napoli a fare azienda, quando tutti mi dicevano di andare via.
Ho parlato di quello che non si racconta della pelletteria e ho dato piccoli suggerimenti su come affrontare i momenti di crisi.

Questo nuovo libro nasce con la voglia di renderti libero dalla schiavitù della contraffazione.

In questi anni mi sono resa conto che però non bastano i miei sogni e miei ideali, c'è bisogno che si metta in discussione un intero sistema e si generi altro lavoro.
Per fare questo bisogna combattere fenomeni come la contraffazione e certificare la filiera.

Ogni persona che rinuncia a comprare contraffatto, comprando un prodotto di un brand, fa si che quel brand cresca ed abbia sempre più bisogno di terzisti come me per produrre le sue borse.

In questo modo, non sarò costretta a chiudere e come me tanti altri.

Il libro serve per finanziare le mie battaglie e per divulgare un nuovo modo di vedere la contraffazione.

Per questo nel libro:

  • NON ci sono numeri e statistiche indecifrabili
  • NON ci sono paroloni
  • NON devi leggere 1000 pagine per arrivare alla fine

Non sentirti giudicato se in passato hai acquistato borse false.

Quello che conta è ciò che siamo ora e le scelte che facciamo.
Siamo pronti a cambiare il mondo anche se tutti ci dicono che è impossibile?